Serata Agesci – Recco(GE) – 16/04/2016

Nel pomeriggio di sabato 16 aprile due tecnici della stazione di Genova hanno fatto un intervento all’evento scout “Bottega RS – sulla strada”, organizzato dall’Agesci Liguria. Durante l’incontro, svoltosi nei pressi del Santuario della Madonna di Caravaggio (Recco), sono stati trattati temi come l’attività del CNSAS, le modalità di allertamento  del 118 e del Soccorso Alpino, nozioni di primo soccorso in ambiente impervio ed equipaggiamento per uscite invernali ed estive. Ancora una volta ringraziamo l’Agesci Liguria e gli organizzatori dell’evento per la possibilità di fare attività di prevenzione rivolta ai ragazzi che percorrono i boschi e le montagne della nostra... leggi tutto

Esercitazione regionale – Cogoleto (GE) – 15/04/2016

Venerdì 15 aprile 2015, ore 7:10, messaggio del Delegato Regionale “Decollo tra 20 minuti”: cade così l’ultimo forse per lo svolgimento dell’esercitazione in collaborazione con l’Aeronautica Militare, messa in discussione fino all’ultimo dalle condimeteo incerte. Ci ritroviamo sopra Cogoleto (GE), in località Capieso, in un ampio spazio verde messo gentilmente a disposizione dalla Società Fingioco – Genoa Calcio, per affrontare l’evento esercitativo sotto la supervisione degli Istruttori Nazionali SnaTe Mauro Mabboni e Guido Salvetti, affiancati dagli aspiranti Istruttori Nazionali Luca Boninsegna e Sandro Dezolt. L’evento di oggi, facente parte di un programma di esercitazioni in collaborazione con le Forze Armate teso a migliorare l’integrazione in caso di operazioni congiunte, prevede la partecipazione di una quota di OSA (Operatori di Soccorso Alpino) provenienti dalle stazioni liguri. Dopo un breve briefing iniziale “inter nos” atterra l’elicottero HH139 del 85º Centro C/SAR, proveniente da Pratica di Mare: i nostri istruttori, di concerto con l’equipaggio, spiegano le procedure di sicurezza a terra e a bordo, sbarco e imbarco in hovering e con verricello, sia in formazione singola che doppia. Terminata la parte formativa, i soccorritori, divisi in cinque squadre, eseguono le manovre concordate: imbarco a terra, posizionamento in sicurezza a bordo del veivolo, sbarco e imbarco in volo mediante verricello in singolo e in tandem, sbarco a terra. L’esercitazione termina con la partenza dell’elicottero, che prende la via del ritorno verso la sua base, il debriefing finale, ed il pranzo al sacco, portato in loco dal presidente e dal vicepresidente del servizio regionale. Ringraziamo l’Aeronautica Militare e l’equipaggio per la preziosa occasione esercitativa congiunta, gli Istruttori SnaTe per il supporto formativo, e tutti... leggi tutto

Esercitazione di stazione – Monte Rama – 10/04/2016

Con l’esercitazione di aprile abbiamo deciso di inaugurare un nuovo ciclo: se prima il programma era stabilito dai responsabili di stazione per la formazione, adesso abbiamo pensato di dare questo incarico ad alcuni tra i nostri tecnici. Accettiamo la sfida di cimentarci in scenari inusuali e situazioni più disparate. Le nuove idee non guastano mai! Ed è così che, in una mattina di aprile abbastanza calda, ci troviamo a percorrere il sentiero sulla destra orografica del vallone del Rio Lerca, che conduce al Monte Rama; una volta raggiunta la confluenza del Rio Carbunea iniziamo a risalirlo. La percezione climatica varia in continuazione: il caldo iniziale lascia campo all’umidità del sottobosco, l’umidità del sottobosto viene sopraffatta dalla sensazione di freddo dell’aria rinfrescata dallo scorrere del torrente. Il programma dell’esercitazione inizia proprio qui: un arrampicatore si è infortunato sul primo tiro della via “Naste”, sulla sinistra orografica della valle: le operazioni di soccorso iniziano con il recupero in parete da parte di un nostro tecnico e del medico di stazione, che immobilizzano l’infortunato per poi accompagnarlo nella calata fino alla cengia sottostante, dove viene imbarellato. Da qui un susseguirsi di tre teleferiche, allestite una dopo l’altra, consente di evacuare il paziente senza obbligare i soccorritori a un trasporto a mano disagevole, e a vari attraversamenti dell’alveo del fiume che potrebbero esporlo a ulteriori rischi; le asperità del terreno, le rocce, i fitti rami degli alberi e i continui cambi di pendenza non ci aiutano di certo nell’allestimento e nei movimenti della barella in sospensione, che trova comunque la via fino al punto in cui il sentiero si fa più largo e... leggi tutto

Recupero infortunato – S.Martino di Struppa (GE) – 06/04/2016

A conclusione della giornata, col sopraggiungere del buio, veniamo allertati per una frattura occorsa ad un escursionista sul sentiero che da San Martino di Struppa porta verso Capenardo. Subito una squadra di tecnici raggiunge l’imbocco del sentiero e parte con i presidi necessari per l’intervento sanitario e la movimentazione del ferito. Fortunatamente, nonstante l’approssimarsi della sera, la luce permette l’intervento dell’elicottero dei Vigili del Fuoco che, individuato il ferito, procede con il recupero con verricello ed il trasporto di emergenza all’Ospedale San Martino. La squadra CNSAS intervenuta accompagna il compagno di gita dell’infortunato alla fine del sentiero e successivamente a in... leggi tutto

Corso OSA: Parte Neve – Crissolo (CN) – 1-2-3/04/2016

Si è svolta a Pian della Regina, nel comune di Crissolo, la parte invernale del corso OSA per la liguria. Con un meteo non ottimale, al cospetto di un Monviso nascosto nella nebbia, una quindicina di partecipanti ha lavorato su: movimentazione sci a piedi salita e discesa, ricerca ARTVA, materiale di prevenzione, strategia d’intevento in valanga, legature, realizzazione di soste su neve, autosoccorso e soccorso organizzato. Tre giorni interessanti e formativi dove voglia di provare, passione, socialità, hanno creato un amalgama ideale per un gruppo di soccorritori. Si ringraziano le Guide alpine Marco Curti (INTec), Giancarlo Crotta (IRTec) e Testa Eugenio (IRTec) per il prezioso passaggio di nozioni, la pazienza dimostrata e l’ottimo clima istruttori/allievi.  ... leggi tutto

Ricerca disperso – Campenave (GE) – 26/03/2016

Sabato 26 marzo, ore 21.00. Siamo chiamati ad intervenire in zona Campenave per la ricerca di un escursionista in mountain bike che ha smarrito il sentiero corretto. Non conosce bene la zona, non ha una cartina topografica, la nebbia prima e il buio poi, sono i fattori che hanno fatto si che perdesse il sentiero corretto e poi esaurisse le proprie energie nel tentativo di ritrovarlo. L’escursionista è in costante contatto telefonico con i tecnici del CNSAS e con i Vigili del Fuoco. Il suo telefono è sprovvisto di connessione internet e non è quindi possibile ricorrere all’SMS locator, ma grazie alle sue indicazioni viene raggiunto verso le 23.00 e riaccompagnato alla strada, dove un nostro sanitario si accerta delle sue buone codizioni di salute. Dopo un caffè gentilmente offerto dagli abitanti del posto, portiamo in automobile l’escursionista a casa sua. Grazie ai soccorsi, solo un grosso spavento e molto freddo, ma con un po’ di coscienza in più queste situazioni si possono prevenire (programmazione, cartina topografica, acqua e cibo, conoscenza dei propri limiti). Un invito a tutti gli escursionisti alla... leggi tutto

Esercitazione mensile di stazione – Rocche del reopasso, Crocefieschi (GE) – 12/03/2016

Arriva da nord, il vento, stasera. Viene giù dall’Antola, finalmente innevato, spazzola il cumulo di puddinga su cui siamo allongiati e va a tuffarsi al largo, oltre i forti e la Guardia, increspando un mare già parecchio impegnato a riflettere gli arancioni del tramonto. Tutto questo rende decisamente godibile, se non indispensabile, un po’ di spessore sotto i giubbetti ad alta visibilità. Ad una ad una le frontali si accendono tutte già mentre saliamo la ferrata che porta in vetta, deviamo a destra e siamo al rifugetto che ormai il buio ha preso il sopravvento. “Un gruppo di escursionisti stava percorrendo la ferrata quando uno di loro prende una brutta storta alla caviglia. Niente di grave, il problema è circostanziato, ma è impossibile proseguire l’escursione a piedi: decidono di ripararsi nel rifugio e allertare i soccorsi”… Questa la situazione che simuliamo di affrontare, il testo d’esame che il candidato deve risolvere, senza appunti e con il materiale a disposizione, lasciamo la guida delle operazioni ad un nostro tecnico. Due operatori, coordinandosi con i sanitari, entrano nel rifugio e si occupano di controlalre, stabilizzare e imbarellare correttamente il (finto)infortunato. Nel frattempo, fuori, si valutano diverse possibili linee di calata per evaquare barella e paziente: si sceglie di scendere sul sentiero dal lato sud, lungo le vie di arrampicata. Subito si cala una squadra di attrezzisti per valutare la zona e preparare la via alla barella. Pro: il percorso e dritto, sgombro e “cade” sul sentiero. Contro: muovono molte pietre di piccole dimensioni -bisognerà lavorare in pochi e con molta cautela-, ci sono tratti appoggiati -bisognerà mandare qualcuno ad aiutare l’accompagnatore... leggi tutto

Assistenza alle riprese – Parco dell’Acquasola (GE) – 10/03/2016

Su richiesta della Soprintendenza Archeologica della Liguria, RAIDUE e CRIG: Esplorazioni Geografiche, alcuni nostri tecnici, in collaborazione con operatori speleologi del CNSAS, si sono recati questa mattina nel parco dell’Acqusola, nel centro di Genova, dove erano in corso la riprese delal trasmissione Voyager. Svolgendosi le attività in cavità sotterranee di difficile accesso è stato compito del CNSAS garantire la sicurezza e l’idoneità nella movimentazione della troupe, dei tecnici e del presentatore. Essendo il luogo sito di interesse archeologico sì è dovuto porre particolare attenzione all’ambiente e limitare al minimo il numero di ingressi nel sito.... leggi tutto

Newsletter

Vuoi restare sempre aggiornato su quello che facciamo? Iscriviti alla nostra newsletter:
Ti aspettiamo

Contatti:

Map for Via Lago Figoi, 15 16153 Genova